Icona di San Giuseppe
Sposo di Maria

La IV domenica di Avvento solitamente è dedicata a Maria.

Quest’anno il ciclo liturgico dell’anno “A” che propone la lettura del vangelo di Matteo ci fa incontrare Giuseppe, lo sposo di Maria. Nell’iconografia bizantina Giuseppe non viene quasi mai rappresentato da solo con il bambino Gesù. Troviamo la scena di Giuseppe che in sogno riceve l’annuncio dell’Angelo; lo troviamo nell’icona del Natale, sempre pensieroso, o meglio silenzioso nell’atto di contemplare il Mistero del figlio di Dio che si è fatto uomo, e di questo Bambino lui deve prendersi cura.

Troviamo ancora Giuseppe con Maria nella presentazione di Gesù al Tempio, durante la fuga in Egitto e ancora nell’episodio del ritrovamento di Gesù fra i dottori nel Tempio. Solo recentemente sono comparse icone con la raffigurazione di Giuseppe che tiene in braccio Gesù Bambino. La raffigurazione attinge abbondantemente dallo schema della Madre di Dio col Bambino.

Giuseppe è detto giusto perché accoglie il progetto di Dio senza ostacolarlo.

Spesso è raffigurato con un bastone fiorito, si rifà al racconto di un testo apocrifo, il Proto Vangelo di Giacomo, che racconta della natività di Maria, della natività e dell’infanzia di Gesù. Giuseppe era stato scelto per essere lo sposo della giovane Maria, cresciuta nel Tempio, perché solo il suo bastone era Fiorito fra tutti quelli degli altri candidati.

Nella nostra icona Giuseppe tiene in braccio il Bambino Gesù che benedice l’osservatore raggiungendolo con il suo sguardo. Con la sinistra stringe il rotolo della Sacra Scrittura, è Lui la Parola fatta carne, il Verbo che è venuto ad abitare in mezzo a noi, il compimento di tutta la Scrittura, il Primo e l’Ultimo, il Principio e la Fine, il centro di tutto…. ma tutto questo è stato possibile anche grazie alla disponibilità di Giuseppe che ha accolto con fiducia quanto Dio Padre aveva deciso di realizzare.

Il Concilio Vaticano I ha dichiarato san Giuseppe patrono della Chiesa. Come ha protetto e custodito la Santa Famiglia così può proteggere e custodire la famiglia dei credenti.

Contatti

Via Ada Negri, 2
27100 - Pavia
Tel. +39 0382 26002
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici

Orari

SS. Messe feriali: 8.15; 18.30
SS. Messe festive: 11.30; 18.30
Confessioni: tutti i giorni (tranne il venerdì pomeriggio) dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00