la Notte
dei Santi

Veglia presieduta
dal Vescovo Corrado

Serva di Dio Giulia Gabrieli

Introduzione

«Devo essere sincera, ci penso spesso a come potrebbe essere la mia vita se guarissi e cosa ci sarà invece nell'aldilà, cosa succederebbe alla mia famiglia se io dovessi partire per questo viaggio. Perché ora so che la mia storia può finire solo in due modi: o, grazie un miracolo, con la completa guarigione, che gli chiedo al Signore perché ho tanti progetti da realizzare. E li vorrei realizzare proprio io. Oppure, incontro al Signore, che è una bellissima cosa. Sono entrambi due bei finali. L'importante è che, come dice Chiara Luce, sia fatta la volontà di Dio».

Giulia Gabrieli

Canto d'ingresso

Cantate al Signore

Cantate al Signore, alleluia,
benedite il suo nome, alleluia.
cantate al Signore, alleluia,
con inni di lode, alleluia.

Cantate al Signore un canto nuovo,
da tutta la terra cantate a lui,
benedite per sempre il suo nome,
narrate alle genti la sua gloria. Rit.

Dio regna glorioso sulla terra,
terribile e degno di ogni lode,
date a lui la gloria del suo nome,
prostratevi alla sua maestà. Rit.

Gioiscano i cieli e la terra
davanti al Signore che viene,
egli giudica il mondo con giustizia
e con verità tutte le genti. Rit.

Introduzione e saluto

†: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo.
Assemblea: Amen.

†: La grazia e la pace del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha amato fino a dare la sua vita e ci ha donato lo Spirito di santificazione, sia con tutti voi.
Ass..: E con il tuo spirito.

Richieste di perdono

†: La grazia e la pace del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha amato fino a dare la sua vita e ci ha donato lo Spirito di santificazione, sia con tutti voi.

Kyrie, eléison.

†: Cristo, non possiamo neppure immaginare quale sarà la condizione eterna dei figli: perdona le fughe della nostra vita e abbi pietà di noi.

Christe, eléison.

†: Signore, sono beati quelli che, accogliendo la tua proposta sanno vivere una vita veramente alternativa, perdona ogni massificazione, e abbi pietà di noi.

Kyrie, eléison.

†: Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.

Ass.: Amen.

Colletta

†: Onnipotente, santissimo, altissimo e sommo Iddio, ogni bene, sommo bene, tutto il bene, che solo sei buono, fa' che noi ti rendiamo ogni lode, ogni gloria, ogni grazia, ogni onore, ogni benedizione e tutti i beni. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. 
Ass.: Amen.

Prima Lettura

Dalla prima lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi 1, 18-31

La parola della croce infatti è stoltezza per quelli che si perdono, ma per quelli che si salvano, ossia per noi, è potenza di Dio. Sta scritto infatti:

Distruggerò la sapienza dei sapienti
e annullerò l'intelligenza degli intelligenti.

Dov'è il sapiente? Dov'è il dotto? Dov'è il sottile ragionatore di questo mondo? Dio non ha forse dimostrato stolta la sapienza del mondo? Poiché infatti, nel disegno sapiente di Dio, il mondo, con tutta la sua sapienza, non ha conosciuto Dio, è piaciuto a Dio salvare i credenti con la stoltezza della predicazione. Mentre i Giudei chiedono segni e i Greci cercano sapienza, noi invece annunciamo Cristo crocifisso: scandalo per i Giudei e stoltezza per i pagani; ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, Cristo è potenza di Dio e sapienza di Dio. Infatti ciò che è stoltezza di Dio è più sapiente degli uomini, e ciò che è debolezza di Dio è più forte degli uomini.

Considerate infatti la vostra chiamata, fratelli: non ci sono fra voi molti sapienti dal punto di vista umano, né molti potenti, né molti nobili. Ma quello che è stolto per il mondo, Dio lo ha scelto per confondere i sapienti; quello che è debole per il mondo, Dio lo ha scelto per confondere i forti; quello che è ignobile e disprezzato per il mondo, quello che è nulla, Dio lo ha scelto per ridurre al nulla le cose che sono, perché nessuno possa vantarsi di fronte a Dio. Grazie a lui voi siete in Cristo Gesù, il quale per noi è diventato sapienza per opera di Dio, giustizia, santificazione e redenzione, perché, come sta scritto, chi si vanta, si vanti nel Signore.

Parola di Dio.

Salmo responsoriale

Dal Salmo 15
 

Rit.: Benedici il Signore, anima mia

Sei tanto grande, Signore, mio Dio!
Sei rivestito di maestà e di splendore,
avvolto di luce come di un manto,
tu che distendi i cieli come una tenda. Rit.

Costruisci sulle acque le tue alte dimore,
fai delle nubi il tuo carro,
cammini sulle ali del vento,
fai dei venti tuoi messaggeri
e dei fulmini i tuoi ministri. Rit.

Quante sono le tue opere, Signore!
le hai fa e tu e con saggezza;
la terra è piena delle tue creature.
Ecco il mare spazioso e vasto:
là re li e pesci senza numero,
animali piccoli e grandi. Rit.

Tutti da te aspettano
che dia loro cibo a tempo opportuno.
Tu lo provvedi, essi lo raccolgono;
apri la tua mano, si saziano di beni. Rit.

Nascondi il tuo volto: li assale il terrore;
togli loro il respiro: muoiono,
e ritornano nella loro polvere.
Mandi il tuo spirito, sono creati,
e rinnovi la faccia della terra. Rit.

Alleluia

Vangelo

Dal vangelo secondo Matteo 11,25-30

In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te. Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.

Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero».

Omelia del Vescovo
 

Canto:

E sono solo un uomo

Io lo so Signore che vengo da lontano
prima nel pensiero e poi nella tua mano
io mi rendo conto che tu sei la mia vita
e non mi sembra vero di pregarti così.

Padre di ogni uomo e non ti ho visto mai
Spirito di Vita e nacqui da una donna
figlio mio fratello e sono solo un uomo
eppure io capisco che tu sei verità.

E imparerò a guardare tutto il mondo
con gli occhi trasparenti di un bambino
e insegnerò a chiamarti Padre Nostro
ad ogni figlio che diventa uomo. (2 volte)

Io lo so Signore che tu mi sei vicino
luce alla mia mente guida al mio cammino
mano che sorregge sguardo che perdona
e non mi sembra vero che esista così.

Dove nasce amore Tu sei la sorgente
dove c’è una croce Tu sei la speranza
dove il tempo ha fine Tu sei vita eterna
e so che posso sempre contare su di Te.

E accoglierò la vita come un dono
e avrò il coraggio di morire anch’io
e incontro a te verrò col mio fratello
che non si sente amato da nessuno. (2 volte)

Litanie dei Santi

Dio Padre, nostro creatore
Kirye, eléison
Dio Figlio, nostro redentore
Kirye, eléison
Dio Spirito, nostro santificatore
Kirye, eléison

Santa Maria
prega per noi
Tu che accogliesti
con prontezza la Parola
intercedi per noi
Madre di Cristo e della Chiesa
loda il Signore con noi

San Giuseppe
prega per noi
Tu che custodisti il Figlio dell’Altissimo
intercedi per noi
Uomo giusto e discreto
loda il Signore con noi

San Giovanni Battista
prega per noi
Tu che additasti l’Agnello di Dio
intercedi per noi
Precursore della sua passione
loda il Signore con noi

Santi Apostoli del Signore
pregate per noi
Voi che lasciaste tutto
per seguire il Maestro
intercedete per noi
Testimoni del Risorto
lodate il Signore con noi

Sant’Ambrogio
prega per noi
Tu che fosti esempio
di apostolica fortezza
intercedi per noi
Pastore sapiente
loda il Signore con noi

Sant’Agostino
prega per noi
Instancabile cercatore
dell’eterno amore
intercedi per noi
Assetato della vera sapienza
loda il Signore con noi

San Carlo Borromeo
prega per noi
Tu che attuasti
une vera riforma dei credenti
intercedi per noi
Maestro infaticabile
loda il Signore con noi

San Siro
prega per noi
Amante e difensore
della Chiesa di Cristo
intercedi per noi
Hai donato la tua vita per il Vangelo
loda il Signore con noi

San Riccardo Pampuri
prega per noi
Hai servito con amore
gli ammalati nelle nostre case
intercedi per noi
Sei stato accogliente verso tutti
loda il Signore con noi

San Francesco
prega per noi
Tu che fosti imitatore di Crist
intercedi per noi
Nutri la nostra fede loda
il Signore con noi

Santa Chiara
prega per noi
Tu che amasti la povertà
intercedi per noi
Adoratrice dell’Eucarestia
loda il Signore con noi

San Giovanni Bosco
prega per noi
Tu che hai amato i giovani
intercedi per noi
Tu che hai portato i giovani a Cristo
loda il Signore con noi

San Domenico savio
prega per noi
Pieno di amore e carità per il prossimo
intercedi per noi
Bambino fattosi santo
loda il Signore con noi

Santa Gianna Beretta Molla
prega per noi
Tu che ti sei donata in favore della vita
intercedi per noi
Donna saggia e forte
loda il Signore con noi

Santa Teresa di Calcutta
prega per noi
Tu che accogliesti i più poveri
tra i poveri
intercedi per noi
Missionaria di carità
loda il Signore per noi

San Giovanni XXIII, papa
prega per noi
Tu che rivelasti il volto paterno di Dio
loda il Signore con noi
Obbediente allo Spirito
loda il Signore con noi

San Giovanni Paolo II
prega per noi
Amico della gioventù
intercedi per noi
Portatore di Cristo a tutto il mondo
loda il Signore con noi

Beato Carlo Acutis
prega per noi
Tu che hai vissuto nel cuore di Gesù
intercedi per noi
Tu che cercavi sempre
Gesù nascosto nel Tabernacolo
loda il Signore con noi

Beata Chiara Luce Badano
prega per noi
Figlia di Dio amante della vita ù
intercedi per noi
Luce di Cristo
loda il Signore con noi

Beato Pier Giorgio Frassati
prega per noi
Uomo della fede
intercedi per noi
Amante dell’Eucarestia
loda il Signore con noi

Santi e Sante di Dio
pregate per noi
Voi tutti testimoni fedeli del Vangelo
intercedete per noi
Cittadini della Gerusalemme nuova
lodate il Signore con noi

Testimonianza di Federica, Paolo e sofia

Canto:

Abbracciami

Gesù parola viva e vera
sorgente che disseta
e cura ogni ferita,
ferma su di me i tuoi occhi,
la tua mano stendi
e donami la vita.

Abbracciami Dio dell'eternità,
rifugio dell'anima,
grazia che opera.
Riscaldami fuoco che libera
manda il tuo Spirito,
Maranathà Gesù.

Gesù asciuga il nostro pianto,
leone vincitore della tribù di Giuda.
Vieni nella tua potenza,
questo cuore sciogli
con ogni sua paura. Rit.

Per sempre io cantero la tua immensa fedeltà
il tuo Spirito in me in eterno ti loderà (2v)
Rit.

Padre Nostro

Esposizione del SS. Sacramento

Canto:

Pane di Vita

Pane di vita sei, spezzato per tu noi,
chi ne mangia per sempre in Te vivrà.
Veniamo al Tuo santo altare, mensa del Tuo amore.
Come pane vieni in mezzo a noi.

Rit: Il tuo corpo ci sazierà, il tuo sangue ci salverà,
perchè Signor, tu sei morto per amore
e offri oggi per noi.

Fonte di vita sei, immensa carità,
il Tuo sangue ci dona l'eternità.
Veniamo al Tuo santo altare, mensa del Tuo amore.
Come vino vieni in mezzo a noi. Rit.

ADORAZIONE

DISCORSO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI Venerdì, 19 agosto 2011

VIAGGIO APOSTOLICO A MADRID IN OCCASIONE DELLA XXVI GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ 18-21 AGOSTO 2011 - VIA CRUCIS

"Cari giovani,
con devozione e fervore abbiamo celebrato questa Via Crucis, accompagnando Cristo nella sua Passione e Morte. […] Mentre avanzavamo con Gesù, sino a giungere al vertice del suo consegnarsi sul Calvario, ci venivano alla mente le parole di san Paolo: «Cristo mi ha amato e ha dato la sua vita per me» (Gal 2,20). Davanti ad un amore così disinteressato, colmi di stupore e gratitudine, ci chiediamo ora: Che faremo noi per Lui? Quale risposta gli daremo? San Giovanni lo dice chiaramente: «Da questo abbiamo conosciuto l'amore: Egli ha dato la sua vita per noi; quindi anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli» (1 Gv 3,16). La passione di Cristo ci sospinge a caricare sulle nostre spalle la sofferenza del mondo, con la certezza che Dio non è qualcuno di distante o lontano dall’uomo e dalle sue vicissitudini. Al contrario, egli si fece uno di noi «per poter com-patire con l'uomo, in modo molto reale, in carne e sangue... Da lì in ogni sofferenza umana è entrato uno che condivide la sofferenza e la sopportazione; da lì si diffonde in ogni sofferenza la con-solatio, la consolazione dell'amore partecipe di Dio e così sorge la stella della speranza» (Spe salvi, 39). Cari giovani, che l’amore di Dio per noi aumenti la vostra gioia e vi spinga a rimanere vicini ai meno favoriti. Voi che siete molto sensibili all’idea di condividere la vita con gli altri, non passate oltre davanti alla sofferenza umana, dove Dio vi attende affinché offriate il meglio di voi stessi: la vostra capacità di amare e di compatire. Le diverse forme di sofferenza che, lungo la Via Crucis, sono sfilate davanti ai nostri occhi sono chiamate del Signore per edificare la vita seguendo le sue orme e fare di noi i segni della sua consolazione e salvezza. «Soffrire con l'altro, per gli altri; soffrire per amore della verità e della giustizia; soffrire a causa dell'amore e per diventare una persona che ama veramente – questi sono elementi fondamentali di umanità, l'abbandono dei quali distruggerebbe l'uomo stesso» (Ibid.). Auspico che sappiamo accogliere queste lezioni e metterle in pratica. Volgiamo lo sguardo perciò a Cristo, appeso sul ruvido legno, e chiediamogli che ci insegni questa sapienza misteriosa della croce, grazie alla quale l’uomo vive. La croce non fu l’esito di un insuccesso, bensì il modo di manifestare l’offerta di amore che giunge sino alla donazione più smisurata della propria vita. Il Padre volle amare gli uomini nell’abbraccio del suo Figlio crocifisso per amore. La croce nella sua forma e nel suo significato rappresenta questo amore del Padre e di Cristo per gli uomini. In essa riconosciamo l’icona dell’amore supremo, dove impariamo ad amare ciò che Dio ama e come Egli lo fa: questa è la Buona Novella che ridona la speranza al mondo. Volgiamo ora i nostri occhi alla Vergine Maria, che nel Calvario ci fu consegnata come Madre, e supplichiamola di sostenerci con la sua amorevole protezione nel cammino della vita, in particolare quando attraversiamo la notte del dolore, affinché ci sforziamo di mantenerci come Lei saldi ai piedi della croce. Grazie”.

«L’amore è il più grande sentimento che esiste su questa terra, perché racchiude sia gesti che altri sentimenti. È tutto in uno. Tutto sta nell’amore. E guarda caso anche Dio si chiama Dio Amore. Direi che amore è appunto sinonimo di Dio, Dio Signore, papà.».

Giulia Gabrieli

Contatti

Via Ada Negri, 2
27100 - Pavia
Tel. +39 0382 26002
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici

Orari

SS. Messe feriali: 8.15; 18.30
SS. Messe festive: 11.30; 18.30
Confessioni: tutti i giorni (tranne il venerdì pomeriggio) dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00