Contro i vizi usa le virtù

Dal 13 marzo al 10 aprile in Santuario alle ore 21 catechesi quaeresimale sui vizi capitali. 

Tante virtù ci attribuiamo, ma quali sono i nostri vizi? Nel tempo della Quaresima il momento è propizio per guardare a noi stessi, ai nostri comportamenti, per liberarli dall’inganno delle illusioni che abilmente costruiamo e giustifichiamo, complice una realtà virtuale dei social e del web che altera e nasconde le nostre identità. È il momento di fare spazio e riportare la Verità nella nostra vita. Ma come? Opponendo ai vizi le virtù. I vizi capitali nascono dalla continua ripetizione – quasi sempre consapevole – di uno stesso peccato, dall’abituarsi a quel peccato che diventa il nostro comportamento, il nostro modo di vivere e di essere 

Le virtù si oppongono a questo comportamento con lo stesso movimento ma verso il bene, offrendoci un percorso graduale di “purificazione”, possibile grazie al discernimento di ciò che è male e alla volontà di fare ciò che è bene, di giungere ad un nuovo modo di agire in se stessi, per se stessi e nella relazione con gli altri. Ecco che allora alla superbia si oppone l’umiltà, all’avarizia la generosità, all’invidia la carità, alla gola la temperanza, alla lussuria la castità, all’accidia la diligenza e all’ira la pazienza. Nei cinque appuntamenti lungo tutto il periodo di Quaresima rifletteremo sui vizi e sulle virtù e sulla possibilità di compiere in noi stessi questo percorso. Un’opportunità che durante questo tempo forte di conversione e preghiera che ci condurrà alla Pasqua assume un significato ancora più profondo. Gli incontri di catechesi si terranno in Santuario, ogni mercoledì di Quaresima, alle ore 21, dal 13 marzo al 10 aprile.

Quaresima, Vizi, Virtù

  • Creato il .
  • Visite: 434