Sulla Resa

fr. Enrico

Nel cammino spirituale, strada facendo, avvertiamo che non siamo noi i padroni e gli artefici della nostra vita e che non tutto dipende da noi. Tante cose sfuggono al nostro controllo e non riusciamo a dominarle, anche se forti spinte interne ed esterne ci portano a credere di essere noi i soli protagonisti e che una vita bella consista nel dirigere in solitaria il timone dell’esistenza.
Col passare del tempo sperimentiamo che persone e cose sfuggono al nostro meticoloso controllo. Ci è molto utile persuaderci di non poter trascorrere i nostri giorni in uno stato continuo di autogestione, non possiamo illuderci di bastare a noi stessi ed ergerci a padroni della nostra vita…
S’impone un cambiamento di rotta, che non consiste in un cambio di strategia dove siamo sempre noi i soli protagonisti indiscussi, è necessaria invece una resa. Sì, proprio così, siamo chiamati a ritagliarci un salutare spazio-tempo nel quale aprirci a Colui che, solo, può domare il cavallo imbizzarrito della nostra esistenza ed orientarlo verso la pace, la gioia e la libertà, che noi desideriamo e ricerchiamo con tutte le fibre del nostro essere.
Se non firmiamo la resa al Signore Gesù, infatti, siamo certamente sotto le grinfie del nemico, il quale ci promette grano e ci fa raccogliere tempesta. Fermiamoci un momento per esaminare il nostro cuore e scorgervi il volto di colui che lo abita, e decidere ogni giorno chi vogliamo servire. Attenzione perché il nemico vuole a tutti i costi asservirci per distruggerci, al contrario il Signore Gesù vuole che diventiamo liberamente suoi servi per passare a servirci.
Non facciamoci illusioni, se non ci destiamo dal torpore in cui spesso siamo immersi rischiamo di vivere la nostra vita in un diabolico stato di incoscienza, che certamente non ci giustificherà al momento in cui compariremo davanti al Figlio dell’uomo. Non resta che arrenderci all’amore del Signore Gesù, il quale desidera mettersi a nostro servizio perché noi possiamo portare a compimento l’opera della creazione di Dio Padre, attraverso la redenzione operata dallo Spirito Santo, nella carne benedetta del Figlio Unigenito.
Firmiamo la resa al nostro Maestro e Signore nelle mani della beata Vergine Maria, la quale sempre ci parla del Figlio e desidera condurci a Lui, luce della nostra lampada e gioia del nostro cuore.
Io scelgo di firmare!
A voi la scelta, consapevoli che in ballo c’è la vita!


Contatti

Via Ada Negri, 2
27100 - Pavia
Tel. +39 0382 26002
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici

Orari

SS. Messe feriali: 8.15; 18.30
SS. Messe festive: 11.30; 18.30
Confessioni: tutti i giorni (tranne il venerdì pomeriggio) dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00