Orari

  • Giorni feriali

    • Ore 7.55 Lodi mattutine 
    • Ore 8.15 Messa
    • Ore 18.00 Rosario
    • Ore 18.30 Messa e al termine Vespri (*)
    • (*) Nei venerdì di Quaresima, la Messa delle 18.30 è sostituita da una meditazione sulla Passione del Signore
  • Giorni festivi

    • Ore 11.30 Messa
    • Ore 17.30 Rosario
    • Ore 18.00 Vespri
    • Ore 18.30 Messa 
  • Adorazione

    • Ogni mercoledì dalle 12.30 alle 13.20 (da ottobre a giugno)
    • L'ultimo lunedì del mese dalle 21 alle 22 (da ottobre a giugno)
  • Confessioni

    • Tutti i giorni (tranne il venerdì pomeriggio)
      dalle 8.45 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00

Avvisi

Mercoledì 13 marzo

Catechesi su i "Vizi capitali"

alle ore 21,00, prima catechesi quaresimale sul vizio della Superbia

Venerdì 15 marzo

come in tutti i venerdì di Quaresima, verrà celebrata un'unica S. Messa alle 8:15, mentre alle ore 18:30 la Messa sarà sostituita da un momento di meditazione sulla Passione;

ore 21:00 Via Crucis in santuario

Venerdì 25 maggio presso il nostro Santuario, recital  per organo e archi con i maestri Martin Haselböck (organo), Irma Niskanen (violino), David Drabek, violino e Walther Bachkönig (violoncello).

Pavia capitale della musica sacra dal 19 al 25 maggio. In questi giorni la nostra città ospita per la prima volta il Festival della Musica Sacra, una rassegna culturale che sembra fatto apposta per lei. È una città storica che conserva tra i suoi monumenti più importanti torri di epoca medioevale e chiese millenarie, una fra tutte le Basilica di San Michele Maggiore, capolavoro dell’arte romanica del XI secolo, la cui facciata in pietra arenaria del fiume Ticino, è uno dei simboli dell’antica Ticinum-Papia.

Proprio in occasione del festival alcune delle chiese della città sono state scelte per ospitare i concerti eseguiti dall'orchestra e dela coro del Teatro alla Scala, del Monteverdi Choir, dagli English Baroque Solists e molti altri musicisti guidati da Riccardo Chailly Bruno Casoni, John Eliot Gardiner e Giovanni Antinoni. Le prime esibizioni hanno già avuto luogo a San Michele e in Duomo, al Collegio Borromeo. La novità che ci riempi di gioia è che uno dei concerti sarà anche da noi. Perché il nostro piccolo e amato Santuario, tra i tanti suoi tesori, custodisce nella cantoria sopra il portale di ingresso un organo Angelo Amati del 1853 . Chi partecipa alle messe vespertine del sabato e della domenica, o in occasione delle solennità, grazie ai nostri organisti Paola e Lorenzo, ne conosce già la pienezza e l’estensione del suono che l’acustica della chiesa accoglie e magnifica. Sarà però con il concerto di venerdì sera, 25 maggio, che si potrà apprezzare tutta la sua potente bellezza.

Il recital organistico sarà affidato alle sapienti mani del Maestro Martin Martin Haselböck. Discendente da un’illustre famiglia di musicisti viennesi, si è imposto come organista solista (ha inciso oltre 50 dischi) collaborando con alcuni dei maggiori direttori del nostro tempo, da Claudio Abbado a Lorin Maazel e Riccardo Muti. Compositori come Ernest Krenek, Alfred Schnittke e Friedrich Cerha hanno scritto per lui. Nel 1985 ha fondato la Wiener Akademie, un’orchestra con strumenti originali con cui ha affrontato da direttore un ampio repertorio dal Barocco al Romanticismo. Il programma del recital muove dai grandi compositori per tastiera del ‘600 tedesco per approdare al classicismo di Haydn e Mozart e al romanticismo di Liszt per concludersi

Questi i brani che saranno eseguiti:

  • Johann Kaspar Kerll Battaglia;
  • Capriccio sopra il Cucu;
  • Johann Jacob Froberger Variazioni “Auf die Mayerin”;
  • Georg Muffat Toccata VII da “Apparatus musico-organisticus”;
  • Johann Heinrich Schmelzer Musikalische Fechtschul’;
  • Joseph Haydn Divertimento (Concerto) per organo e archi Hob. XVIII:7;
  • Wolfgang Amadeus Mozart Cinque sonate da Chiesa per organo e archi (in do maggiore KV 328; in sol maggiore KV 214; in mi bemolle maggiore KV 67; in fa maggiore KV 244; in do maggiore KV 336;
  • -Franz Liszt Evocation à la Chapelle Sixtine.

Martin Haselböck Improvvisazione su temi dati

Suoneranno: Martin Haselböck, organo; Irma Niskanen, violino; David Drabek, violino e Walther Bachkönig, violoncello.

Inizio ore 20.45, ingresso libero fino a esaurimento posti.