"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello.

"Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello.
Il Signore della vita era morto: ora, vivo, trionfa.
Sì, ne siamo certi: Cristo davvero è risorto dai morti.
Tu, re vittorioso, abbi pietà di noi!".
Con queste parole della Sequenza pasquale, noi frati di Canepanova, desideriamo raggiungervi per augurarvi ogni bene, tutto il bene, il sommo bene che Gesù Risorto è venuto a donarci in questa notte santissima appena trascorsa.
Anche quest'anno la Pasqua è arrivata puntuale, così come la primavera, e questo ci assicura che la vita è più forte della morte, che l'alba del nuovo giorno ha sempre la meglio sull'oscurità della notte.
Che Cristo sia veramente risorto lo dirà la nostra vita, in questo tempo impegnativo, faticoso, promettente e stimolante, che ci costringe a venir fuori allo scoperto per quello che siamo veramente senza veli di sorta.
Allora, guardando alle piaghe trasfigurate del Cristo sofferente, scegliamo di assumere la nostra esistenza, provando a dare il meglio di noi stessi, sapendo che la nostra vita procede sempre verso una pienezza di bene e consapevoli che nel cuore di chi sceglie di amare e perdonare sarà sempre primavera.
Allora celebreremo la Pasqua ogni giorno della nostra vita.
Auguri di vero cuore a tutti voi, unitamente al grazie per la vicinanza che sempre ci mostrate in molteplici modi.

I vostri frati di Canepanova.